Dopo il difficile av

Ocm vino, decollano i nuovi piani di promozione

flashNews.gif

Dopo il difficile avvio del 2008 (quando su uno stanziamento di 6,3 milioni ne sono stati spesi 4,8) decollano i piani promozionali del vino italiano diretti ai Paesi extra-Ue. Le domande, per promuovere il vino italiano sui mercati extra-Ue, potranno essere presentate fino al 30 ottobre, ma dalle prime indicazioni c’è grande attenzione da parte dei produttori italiani. Richieste per accedere al ricco budget di 35 milioni di euro (per cofinanziare i progetti al 50%) saranno presentati dall’Istituto grandi marchi (il piano diretto a Usa, Canada e Asia prevede investimenti per circa 10 milioni di euro l’anno), dall’Associazione temporanea di imprese messa a punto da Confcooperative (2 milioni di euro). Rilevanti anche le azioni messe in campo dai consorzi toscani del Brunello di Montalcino, del Nobile di Montepulciano e del Chianti classico che nel 2010 punteranno su Hong Kong e Cina. Negli Usa andranno invece le aziende dell’Oltrepo pavese, mentre i produttori della Franciacorta, coordinati dal proprio Consorzio di tutela puntano su un mercato vicino, anche se extracomunitario: la Svizzera. (Redazione Agrisole)


Pubblica un commento