Titoli assegnati dalla Riserva. Aumentano le medie regionali –

Definiti i nuovi valori. Forti differenze tra le 12 zone omogenee. Favorite le circoscrizioni di pianura

Pac. Agea ha ufficializzato gli importi definitivi per agrumi e pomodoro da industria

pomodori_cesta.jpg

Con la Circolare n. ACIU.812 del 18.05.2009, Agea ha comunicato ufficialmente il valore dei titoli definitivi per i settori degli agrumi e del pomodoro da industria, validi per il 2008-2010.
La suddetta Circolare Agea stabilisce anche i criteri per l’aggiornamento del valore dei titoli registrati nel Registro nazionale dei titoli.
Contemporaneamente alla comunicazione dei titoli definitivi, con la stessa Circolare ACIU.2009.812 del 18 maggio 2009, Agea ha reso noto il valore delle medie regionali dei titoli (art. 2 del DM n. D/118 del 24 marzo 2005) e le relative modalità di calcolo.

Tali valori sono validi per alcune fattispecie della riserva nazionale, tra cui i “nuovi agricoltori”, agricoltori che hanno iniziato l’attività agricola dopo il periodo di riferimento e che hanno fatto richiesta di accesso alla riserva nazionale.

Il Decreto Mipaf n° D/118 del 24 marzo 2005 aveva fissato 12 zone omogenee su cui calcolare le medie regionali, suddividendo l’Italia in base alle circoscrizioni geografiche (Italia settentrionale, centrale, meridionale ed insulare) e all’altitudine (pianura, collina, montagna).
All’interno delle 12 zone omogenee sono state calcolate le medie regionali del valore dei titoli da assegnare tramite la riserva.
La media regionale è data dal rapporto tra:
– il totale dei pagamenti diretti percepiti da tutti gli agricoltori nel periodo di riferimento nella zona omogenea (escluso il premio alla macellazione e i premi supplementari delle carni bovine) e
– il totale delle superfici eleggibili a seminativo dichiarate a premio più tutta la superficie foraggera della zona omogenea.

Le nuove medie regionali sono previste in aumento, in quanto è aumentato l’ammontare dei pagamenti diretti disaccoppiati
, a seguito dell’entrata in vigore della riforma dell’ortofrutta (pomodoro e agrumi).

Le nuove medie regionali del valore dei titoli si applicano a partire dal 2008; pertanto i titoli assegnati dalla riserva nazionale nel 2008 saranno pagati sulla base dei nuovi valori.


AUMENTA IL VALORE

Tali medie saranno applicate a tutti gli agricoltori che hanno fatto domanda di accesso alla riserva nazionale, non solo a quelli del 2008 e 2009. Pertanto gli agricoltori che avevano ricevuto i titoli da riserva nel 2005, 2006 e 2007 usufruiranno di un aumento del valore dei loro titoli.

Il valore medio regionale dei titoli varia moltissimo da zona a zona, da 353,29 euro/ha nell’Italia meridionale pianura a 59,32 euro/ ha nell’Italia settentrionale montagna.

NEL 2010

L’aumento del valore dei titoli, generato dall’ultimo ricalcalo, premia soprattutto le zone omogenee dell’Italia meridionale e settentrionale dove si concentra la produzione di agrumi e pomodoro da industria. Nel 2010, il valore medio dei titoli aumenterà ulteriormente per effetto dell’entrata a regime della riforma dell’ortofrutta e del disaccoppiamento del premio alla qualità del grano duro.


Pubblica un commento