Il decorso del mercato dei prodotti ortofrutticoli è apparso piuttosto stabile –

Il raffrescamento delle temperature che ha interessato molte aree metropolitane italiane ha comportato una flessione delle quotazioni dei prodotti che la settimana precedente avevano avuto una netta tendenza al rialzo.

Prezzi dei prodotti ortofrutticoli (dal 24 al 31 agosto): mercato stabile e più domanda

angurie.jpg

Il raffrescamento delle temperature che ha interessato molte aree metropolitane italiane ha comportato una flessione delle quotazioni dei prodotti che la settimana precedente avevano avuto una netta tendenza al rialzo. Per il resto il decorso del mercato dei prodotti ortofrutticoli è apparso piuttosto stabile con una domanda che pare abbia un leggero risveglio.

Hanno perso qualche cosa le angurie (5 cent) – di prodotto oggi ne è rimasto poco viste le forti perdite in campo. Meno 10-15 cent per i meloni e anche per le pesche e le nettarine. I prezzi delle nettarine risentono e risentiranno degli stoccaggi che sono stati effettuati a partire dai primi di agosto.

Per le pesche si nota che la domanda verte sui medi piccoli calibri (che sono calati meno) anzichè sui calibri grossi (che sono oggi offerti con una certa abbondanza – e sono calati di più). Per le pesche bisogna notare che è iniziata anche l’offerta tardiva meridionale (Sicilia – areali interni montani). In netto ribasso le fragole alpine.

Il commento completo e i prezzi dei prodotti ortofrutticoli su Terra e Vita.
Per abbonarsi:
http://www.agricoltura24.com/agricoltura/p_1076.html


Pubblica un commento