Bene le lattughe, giù l’uva da tavola –

Il mercato dei prodotti ortofrutticoli ha avuto un tono tendenzialmente stabile, caratterizzato da segnali positivi su alcuni ortaggi e dalla flessione delle quotazioni (per ora di non forte entità) degli articoli tipicamente estivi, quali angurie, pesche e meloni – i ribassi sono invece stati molto evidenti per l’uva da tavola (cvv Italia, Vittoria, Regina).

Prezzi dei prodotti ortofrutticoli (dal 31 agosto al 7 settembre)

raccoltaPomodori.JPG

Il mercato dei prodotti ortofrutticoli ha avuto un tono tendenzialmente stabile, caratterizzato da segnali positivi su alcuni ortaggi e dalla flessione delle quotazioni (per ora di non forte entità) degli articoli tipicamente estivi, quali angurie, pesche e meloni – i ribassi sono invece stati molto evidenti per l’uva da tavola (cvv Italia, Vittoria, Regina).

Si è notata una certa tendenza al rialzo per le lattughe e le zucchine. Evidenti gli aumenti di prezzo per i pomodori insalatari – assai più lento il mercato dei pomodori a grappolo, pesantemente influenzato dalla forte e sovrabbondante offerta olandese. Sempre fra gli ortaggi si è visto soprattutto con lunedì 7 un aumento della domanda dei cavolfiori, per ora offerti dalle regioni dell’arco alpino o importati dal Nord Europa.

Ottime performances di prezzo per i fagioli da sgrano se di ottima qualità. Bene anche le melanzane lunghe e i peperoni – i rialzi non sono formidabili ma comunque ben evidenti.

Il commento completo e i prezzi dei prodotti ortofrutticoli su Terra e Vita.
Per abbonarsi: http://www.agricoltura24.com/agricoltura/p_1076.html


Pubblica un commento