Sitevi 2015, un’edizione di successo

Più di 1.000 espositori e oltre 54.000 visitatori alla 27esima edizione del Sitevi


11082169926_cc0b74b7cb_k

Sitevi 2015, salone internazionale delle attrezzature e dei know-how per le produzioni vitivinicole, ortofrutticole e per l’olivicoltura, ha appena chiuso i battenti. Durante 3 giorni, il salone ha accolto più di 1.000 società espositrici provenienti da 25 paesi e ha registrato 54.000 ingressi, ossia una progressione del 10% rispetto all’edizione del 2013.

La 27ª edizione di Sitevi, che ancora prima dell’apertura si poneva sotto il segno del dinamismo, si è svolta in un clima d’affari particolarmente intenso. La rinnovata fiducia degli attori dei vari settori ha consentito lo svolgimento di tre giorni di scambi e di incontri particolarmente fruttuosi e ricchi di contatti.

Grazie al successo di quest’ultima edizione, il salone conferma più che mai il proprio posizionamento di evento leader per ognuna delle 3 filiere. Un’offerta completa dalla vitivinicoltura all’orticoltura, l’arboricoltura el’olivicoltura in grado di rispondere alle esigenze dei visitatori ed in particolare degli operatori del bacino del Mediterraneo, venuti numerosi quest’anno.

Un salone internazionale per natura

Sitevi 2015 ha riunito in un solo luogo esperti, società e visitatori di tutto il mondo. Esso si posiziona sempre più come l’appuntamento internazionale di riferimento. E ne è prova il fatto che gli espositori del salone hanno avuto l’opportunità di accogliere all’interno dei loro stand visitatori provenienti da oltre 50 paesi (Spagna, Italia, Portogallo, Germania, Svizzera, Ungheria, Marocco, Tunisia, India, Cina…).

Il Padiglione dei vitigni: un momento forte dell’edizione 2015

Organizzato in sinergia con l’Istituto Francese della Vigna e del Vino,con l’Inra, Montpellier SupAgro, il marchio Entav-Inra e i partner della Selezione Vigna (Sélection Vigne), il Padiglione dei vitigni ha registrato un grande successo proponendo un evento in grado di guidare alla scoperta dei vitigni internazionali, dei vitigni resistenti e dei vitigni antichi e dimenticati. Esso ha permesso ai visitatori di vivere alcuni momenti conviviali di confronto. Inoltre, i Jobdating europei organizzati insieme ad Apecita e a Vitijob.com hanno permesso di mettere in relazione datori di lavoro e candidati, grazie allo studio di 520 dossier di candidatura e ai 127 appuntamenti finalizzati.

Infine, in occasione del suo discorso d’inaugurazione, Stéphane Le Foll, ministro francese dell’Agricoltura, dell’Agroalimentare e delle Foreste, che ha inaugurato per la seconda volta consecutiva il salone, ha confermato il suo sostegno agli attori delle tre filiere e ha testimoniato la sua fedeltà a Sitevi.

www.sitevi.com


Pubblica un commento