STIME OIV –

Previsti circa 281 milioni di ettolitri (+9,5%) di cui 164 in Europa (+11%)

Vino, la produzione mondiale cresce

TV_13_44_uva_vino

Circa 45 milioni di hl: è la produzione italiana di vino secondo le stime Oiv (Organizzazione internazionale della vigna e del vino).

Una crescita del 2% che porta l’Italia a battere, seppure di poco i cugini d’oltralpe e gli spagnoli. La Francia, supera di poco i 44 milioni di hl (+7% rispetto alla produzione molto scarsa 2012, appena 41,2 milioni di hl).

In Spagna, la vendemmia 2013 si prospetta invece da record, superiore del 23% al 2012 e intorno ai 40 Mhl; l’incertezza riguarda la quantità di succhi e mosti, che tornerebbe al livello abituale compreso tra 5 e 6 Mhl. Ma il recupero relativo più significativo si registra in Romania che, dopo tre raccolti molto scarsi, ritroverebbe nel 2013 un livello di produzione più consono al suo potenziale di produzione, avvicinandosi ai 6 milioni di hl (+79% rispetto al 2012).

Anche il Portogallo cresce del 7%, ma rispetto a una produzione 2012 “normale”, che gli consente di produrre 6,7 milioni di hl. Per completare il quadro degli Stati Membri produttori, l’Oiv stima che la Germania mantenga la sua produzione a un livello prossimo ai 9 milioni di hl, mentre la Grecia dovrebbe registrare una produzione di circa 3,7 e l’ultimo arrivato, la Croazia, raggiungerebbe 1,4 milioni di hl.

La produzione vinicola complessiva dell’Ue a 28 si dovrebbe aggirare su circa 164 milioni di hl, una crescita sensibile pari a circa 16 milioni di hl, ossia 11% in più rispetto al 2012 che era stata di 148 milioni di hl.

Anche la produzione mondiale di vino, stimata in circa 281 milioni di hl, segna una netta crescita pari a quasi 7 milioni di hl in più (+9,5%). In netta crescita gli Stati Uniti e in particolare la California vicina ai 22 milioni di hl rispetto ai 20,51 del 2012 .

In America del Sud:

– Brasile: produzione modesta per il secondo anno consecutivo, inferiore a 3 milioni di hl, ma l’andamento è in crescita;

– Cile: nuovo record con 12,8 Mhl, effetto dell’entrata in produzione di nuovi impianti;

– Argentina: 15 milioni di hl, il 27% in più del raccolto modesto del 2012.

Nuovo record in Nuova Zelanda vicina ai 2,5 milioni di hl, mentre l’Australia potrebbe raggiungere i 13,5 Milioni di hl.

Il Sudafrica infine, produrrebbe nel 2013 11 milioni di hl il 3,8% in più rispetto 2012.

Infine, Oiv stima in aumento anche i consumi mondiali grazie all’ampliamento dei mercati con l’ingresso di nuovi paesi consumatori.

Allegati

Scarica il file: Vino, la produzione mondiale cresce

Pubblica un commento